Videosorveglianza e sicurezza urbana: le nuove linee guida dell’ANCI per i Comuni

Vi segnalo che, a seguito del nuovo provvedimento generale in tema di videosorveglianza per i Comuni, emanato dal Garante per la protezione dei dati personali nell’aprile del 2010, l’ANCI ha emanato le relative Linee Guida, illustrate nell’Assemblea Nazionale dell’11 novembre 2010.

Così recita il Comunicato del Garante:

Videosorveglianza: pronte le regole per i Comuni

Nell’ambito della XXVII Assemblea annuale dell’Anci, in programma a Padova dal 10 al 13 novembre presso il quartiere fieristico, Francesco Pizzetti, Presidente dell’Autorità Garante per la privacy, e Sergio Chiamparino, Sindaco di Torino e presidente dell’Anci, presenteranno

Le linee Guida per i Comuni in materia di videosorveglianza

11 novembre, ore 14,30

Le linee guida – messe a punto dall’Anci a seguito del nuovo provvedimento generale in materia di videosorveglianza adottato dal Garante privacy nell’aprile scorso – forniscono indicazioni sulle specifiche regole che le amministrazioni comunali devono rispettare per l’installazione e la corretta gestione di telecamere e sistemi di controllo video anche a fini di sicurezza urbana.

Roma, 9 novembre 2010

Nell’attesa di vederle pubblicate, ricordo la Circolare 8 agosto 2010 del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno e la Direttiva 8 febbraio 2005, resa dal medesimo Dipartimento.

Come riassunto dall’ANCI,

Il giorno 8 agosto 2010, il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno ha inviato una circolare avente come oggetto i “Sistemi di Videosorveglianza”, nella quale si sottolineano alcuni aspetti relativi al Provvedimento generale sulle nuove regole in materia di videosorveglianza, che il Garante per la protezione dei dati personali ha emanato in data 8 aprile 2010. Con quest’ultimo vengono aggiornate le disposizioni alle “intervenute produzioni normative che hanno attribuito ai sindaci e ai comuni specifiche competenze in materia di sicurezza urbana ed altre norme”.

La precedente direttiva dell’ 8 febbraio 2005 rimane comunque riferimento essenziale nelle parti che conservano la loro attualità in materia.

Nel nuovo provvedimento l’Autorità Garante per la Protezione dei dati personali dedica un apposito capitolo alla “sicurezza urbana”, a partire dall’introduzione in via normativa del concetto di “sicurezza urbana”.

Risultano di fondamentale interesse per i Comuni gli aspetti legati alla tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, oltre a quelli di sicurezza urbana, sui quali sarà necessaria una specifica “valutazione congiunta”, in accordo con ANCI, in “sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica” . In tal senso l’ANCI e l’Autorità Garante per la protezione dei dati personali stanno lavorando a delle apposite linee guida di imminente emanazione.

Ebbene, ora le Linee Guida, come già riferito, sono state rese pubbliche l’11 novembre 2010 e, si ritiene, verranno diffuse ufficialmente in questi giorni. Le stiamo aspettando (ad oggi né il sito del Garante per la protezione dei dati personali, né quello dell’ANCI sembra le abbia riportate).

Fabio Bravo

www.fabiobravo.it

Information Society & ICT Law

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • Twitter
  • MySpace
  • LinkedIn
  • FriendFeed
  • Google Buzz
  • Live
  • del.icio.us
  • RSS
  • email

I commenti sono chiusi.

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

My Projects

      EUPL.IT - Sito italiano interamente dedicato alla EUPL

E-Contract-U

Giornalismo Investigativo - Inchieste e Diritto dell'informazione

My Books

My e-Books