Vendita di dati personali, marketing e social networks

L’incredibile mole di dati personali disponibili presso i social networks, che fine fa?

Il rischio per la violazione della privacy è stato già provocatoriamente messo in evidenza da Le Tigre, con un articolo che ha ben reso l’idea di cosa possa significare raccogliere dati personali altrui su Internet nell’era del web 2.0.

È notizia di oggi che i dati personali ospitati dai social networks rischino seriamente entrare nei circuiti di chi li utilizza in maniera sistematica per il marketing.

Nuova minaccia per la privacy?

Sicuramente.

Secondo la richiamata notizia, diffusa dal Guardian e ripresa da La Stampa («Pronti a vendere i dati degli utenti. I blog si schierano contro Facebook»),

Facebook, il più importante social network a livello mondiale, intenderebbe mettere sul mercato le informazioni che possiede sui suoi 150 milioni di utenti. Le aziende, poi, potrebbero utilizzarle per condurre le loro ricerche di marketing. (…)

Il fenomeno va monitorato e occorre essere pronti a reagire con decisione ove, com’è facile che sia, si travalichino i confini di liceità nel trattamento dei dati personali.

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • Twitter
  • MySpace
  • LinkedIn
  • FriendFeed
  • Google Buzz
  • Live
  • del.icio.us
  • RSS
  • email

I commenti sono chiusi.

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

My Projects

      EUPL.IT - Sito italiano interamente dedicato alla EUPL

E-Contract-U

Giornalismo Investigativo - Inchieste e Diritto dell'informazione

My Books

My e-Books