Rete di contatti

Wikileaks e Twitter. Corte distrettuale della Virginia ordina a Twitter di consegnare i messaggi di Assange al Dipartimento della Giustizia

Le indagini su Assange, quelle per spionaggio (et similia) e non per stupro, si stanno muovendo.

Nella società dei social networks, di facebook e di twitter, le tecniche investigative partono spesso proprio dall’analisi dei messaggi, dallo studio delle relazioni sociali, dall’esame della rete di contatti privati e delle “amicizie”, dallo scambio di informazioni e dall’analisi degli indirizzi ip.

Si legge, in un articolo recente del Corriere della Sera, intitolaro “Wikileaks, Corte USA ordina a Twitter di fornire dati su Assange e Manning, che

Twitter dovrà consegnare al Dipartimento di Giustizia di Washington tutti i dati relativi al fondatore di Wikileaks Julian Assange e al militare Bradley Manning, in carcere perché sospettato di aver fornito al sito informazioni riservate. Lo ha stabilito un tribunale distrettuale della Virginia, che ha inviato un’ingiunzione al sito di microblogging, che ha base a San Francisco, con la richiesta di fornire i messaggi e le comunicazioni di Assange e di altre persone.

Si noti come l’accesso ai dati sia stato disposto tramite provvedimento dell’autorità giudiziaria, cosa talvolta nulla affatto scontata nella prassi del panorama investigativo nazionale ed estero.

Fabio Bravo

www.fabiobravo.it

Information Society & ICT Law

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

My Projects

      EUPL.IT - Sito italiano interamente dedicato alla EUPL

E-Contract-U

Giornalismo Investigativo - Inchieste e Diritto dell'informazione

My Books

My e-Books