OSS

Microsoft Public License, ovvero l'apertura verso l'Open Source

La Microsoft ha pubblicato da tempo sul proprio sito Internet una sezione dedicata all’Open Source, sintomo di un’apertura evidente, basata su strategie commerciali e necessità di mercato.

Non si tratta, ovviamente, di abbracciare la filosofia della Free Software Foundation, ma di mediare tra esigenze di sfruttamento commerciale del software su logiche strettamente proprietarie ed esigenze legate ai vantaggi connessi all’open source software, ben comprese da fette sempre più ampie di mercato.

Vi riporto questo link, che mi è stato segnalato dall’amico Pierluigi Perri: http://www.microsoft.com/opensource/

Il panorama delle licenze Open Source vede la presenza anche della Microsoft Public License, oltre che della Microsoft Reciprocal License.

Come recita il sito della Microsoft nella pagina dedicata alle Open Source Licenses, infatti,

Microsoft maintains two licenses that have been certified by the Open Source Initiative (OSI). Certification by the OSI means that developers can be confident that the licenses meet the terms of the Open Source Definition. This page contains the text of those licenses; developers are free to use them as they wish within their works.

A quest’altro link, invece, troverete la pagina dove la Microsoft offre i link, elenca e descrive i

Microsoft partners with open source-based businesses and communities to make it easier for customers to develop and deploy a mix of open source and Microsoft technologies 

 Mi piace ricordare, anche in questa occasione, che tra le licenze pubbliche per la distribuzione di software open source ha un posto di primissimo piano la EUPL (European Union Public License), sulla quale ho dedicato la mia attività di ricerca nell’ambito di un PRIN (Progetto di ricerca di rilevante interesse nazionale) presso l’Università di Bologna, mettendo on-line i risultati tramite l’e-Book n. 4.  

Fabio Bravo

www.fabiobravo.it

CONFSL 2009 – Conferenza Nazionale sul Software libero

Raccogliendo l’indicazione di Marco Fioretti, vi segnalo la Terza Conferenza Nazionale sul Software Libero (CONFSL2009), che si terrà a Bologna domani 12 e dopodomani 13 giugno.

Alla conferenza parteciperà anche il Dott. Dimitri Tartari, della Regione Emilia-Romagna, con cui ho avuto il piacere di essere relatore in un interessante Convegno tenutosi l’8 giugno a Bologna, presso la Biblioteca dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, per la presentazione:

a) dei risultati della ricerca svolta presso l’Università di Bologna (nell’ambito della quale ho realizzato l’e-Book n. 4);

b) dei risultati conseguiti delle PP.AA. dell’intera Regione  in materia di OSS.

Fabio Bravo

www.fabiobravo.it

e-Book n. 4 su EUPL, Open Source e P.A.

Ecco l’ultima fatica digitalizzata in e-Book, dal titolo “Software Open Source e Pubblica Amministrazione (L’esperienza europea e quella italiana tra diritto d’autore, appalti pubblici e diritto dei contratto. La EUPL)”.

L’opera riproduce, con l’aggiunta di alcuni aggiornamenti, il mio contributo reso nell’ambito del Progeto di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN 2005-2007) svolto presso l’Università di Bologna, Coordinato a livello nazionale dall’Università di Pavia (Coordinatore Nazionale Prof. Luigi Carlo Ubertazzi). Tale PRIN è stato condotto sul tema più generale “Open Source e Proprietà Intellettuale”. Io ho curato la parte di settore relativa allo studio delle questioni giuridiche coincernenti l’Open Source e la P.A.

L’argomento è attuale, soprattutto con riferimento all’EUPL (European Union Public Licence), valido strumento non solo per l’acquisizione di software da parte della P.A., ma anche per consentire alle pubbliche amministrazioni di “licenziare” nel miglior modo possibile il software di cui hanno acquistato i diritti.

Il testo dell’EUPL, nella sua ultima versione 1.1, è allegato in appendice all’e-Book.

L’e-Book presenta anche una breve rassegna dei progetti di maggior interesse elaborati sulle piattaforme di ambiente cooperativo di sviluppo messe a disposizione della Comunità europea, al fine di favorire la realizzazione di software “Open Source” da parte della comunità di sviluppatori.

Fabio Bravo

www.fabiobravo.it

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

My Projects

      EUPL.IT - Sito italiano interamente dedicato alla EUPL

E-Contract-U

Giornalismo Investigativo - Inchieste e Diritto dell'informazione

My Books

My e-Books