Interpretazione

Rimessa alle Sezioni Unite della Cassazione l’interpretazione sul reato di accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

Al fine di  risolvere un contrasto interpretativo tra le diverse sezioni della Corte di Cassazione penale, recentemente è stata rimessa all’attenzione delle Sezioni Unite la questione in ordine alla corretta interpretazione del reato di accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico, contemplato all’art. 615 ter c.p.

In particolare, il quesito sottoposto all’attenzione delle Sezioni Unite è il seguente:

“Se costituisca il reato previsto dall’art. 615 ter c.p. l’accesso di soggetto abilitato ad un sistema informatico protetto per scopi e finalità estranee a quelle per le quali la chiave di accesso gli era stata attribuita”.

Dal provvedimento reperibile al link sopra riportato, segnalato gentilmente dal Prof. Giovanni Ziccardi che ringrazio, è possibile ripercorrere i contrapposti orientamenti giurisprudenziali sull’interpretazione del reato in questione.

Fabio Bravo

www.fabiobravo.it

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

My Projects

      EUPL.IT - Sito italiano interamente dedicato alla EUPL

E-Contract-U

Giornalismo Investigativo - Inchieste e Diritto dell'informazione

My Books

My e-Books