Motori di ricerca

Volunia

Per lunedì 6 febbraio 2012 è atteso il lancio ufficiale di Volunia, il motore di ricerca made in Italy di Massimo Marchiori, professore associato di informatica all’Università di Padova.

Marchiori, definito come l’inventore dell’algoritmo del motore di ricerca “Google”, ha ora progettato un ulteriore innovativo algoritmo, già testato da mesi sul web. Dopodomani sarà reso liberamente accessibile.

Ecco i link:  www.volunia.comhttp://launch.volunia.com/

Invito a dare credito alla ricerca delle Università italiane. Oltre alla qualità dei risultati, su cui le aspettative sono elevate, c’è tuttavia da vedere se il nuovo motore di ricerca riuscirà a guadagnare fette significative di mercato. Sicuramente l’entrate di un nuovo competitor nel settore dei motori di ricerca rivitalizzerà il mercato e avrà un effetto propulsivo. Si delineeranno presto nuovi scenari e, insieme ad essi, nuove problematiche giuridiche che gli specialisti del settore saranno chiamati ad affrontare.

Fabio Bravo

www.fabiobravo.it

*** AGGIORNAMENTO 06.02.2012***

Sulla data di lancio odierna:

Da oggi il motore sarà aperto ai ‘beta-tester’, utenti scelti fra quelli che si sono iscritti al sito, ma se non ci saranno problemi entro pochi giorni l’accesso sarà aperto a tutti.

Sul nuovo algoritmo basato sul “Seek & Meet

“L’esperienza offerta dal nuovo motore appare in effetti in grado di offrire innovazioni radicali: di fatto Volunia offre una pagina di risultati “vivi”, che mescolano la classica ricerca sul web a informazioni in tempo reale su chi visualizza quei risultati in quel momento, come e dove si sceglie di approfondire, quanti utenti hanno cercato e cercano quelle informazioni.

E’ possibile collegarsi a questi utenti come si farebbe su un social network, costruendo una rete di contatti attraverso i risultati.

Insomma un vero laboratorio della ricerca internet, in cui il recupero di informazioni diventa un’attività di cui il fattore umano influenza in modo determinante l’indirizzo.

“”Il social network come si intende oggi è una gabbia – spiega il ricercatore – in cui ci si rinchiude per poter interagire. Volunia rompe questa gabbia, e permette di fare amicizie in base ai reali interessi.

Sì, il nostro motore di ricerca è una rivoluzione: adesso si potrà fare amicizia come nella vita, in un luogo di interesse comune. Che qui sarà il sito che si sta visitando insieme“.

(…) Il motore  (…) ha due parti, simboleggiate dallo slogan ‘seek and meet’ (cerca e incontra). La parte ‘seek’ riguarda le funzioni più proprie del motore di ricerca: Volunia, oltre a trovare i siti correlati alle parole cercate, fornisce una mappa del sito che rimane sempre visibile e permette una migliore navigazione anche al suo interno. La parte ‘meet’ è invece quella che permette la ‘socialita, facendo vedere chi sta navigando all’interno delle pagine cercate, e di interagire.

 

*** AGGIORNAMENTO 08.02.2012***

I beta-tester di Repubblica hanno dato un giudizio non lusinghiero, anche se provvisorio, viste le possibilità di miglioramento per Volunia, non ancora lanciato in versione definitiva.

*** AGGIORNAMENTO 09.02.2012***

Per il Corriere ecco la prova e la valutazione di Federico Cella, su Vita digitale, con alcuni screenshot e il commento di Marchiori alle critiche relative alla non ottimale performance di Volunia.

Per Marchiori attualmente il motore ha indicizzato solamente l’1% di tutta la rete. Quindi Volunia è solo all’inizio…

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • Twitter
  • MySpace
  • LinkedIn
  • FriendFeed
  • Google Buzz
  • Live
  • del.icio.us
  • RSS
  • email
EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

My Projects

      EUPL.IT - Sito italiano interamente dedicato alla EUPL

E-Contract-U

Giornalismo Investigativo - Inchieste e Diritto dell'informazione

My Books

My e-Books